Breaking News
  • Biodiversità, attacco senza precedentiNei giorni scorsi a Parigi è stato presentato il rapporto dell’Ipbes (Onu). Biodiversità, attacco senza precedenti Tre quarti dell'ambiente terrestre e circa il 66% dell’habitat marino sono stati modificati in modo significativo. [...]
  • Condomini “aperti” e risparmio energeticoLa campagna di Legambiente “Civico 5.0” ed il racconto delle 22 esperienze attivate nella Penisola. Condomini “aperti” e risparmio energetico I modelli operativi più efficaci per adottare sistemi maggiormente sostenibili in considerazione [...]
  • Stop pesticidi, battaglia di civiltàL’obiettivo del 40% della Sau (Superficie Agricola Utilizzata) condotta con il metodo biologico entro il 2030. Stop pesticidi, battaglia di civiltà Il Wwf Italia, insieme con le associazioni che aderiscono alla Campagna [...]

CORSO DI INGEGNERIA NATURALISTICA

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article
CORSO DI INGEGNERIA NATURALISTICA

Medicert srl società per la formazione organizza a salerno un

Corso di ingegneria naturalistica

MEDICERT SRL, CON IL PATROCINIO DELL’ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI SALERNO E DEL COLLEGIO PROVINCIALE DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO, ORGANIZZA UN

“CORSO DI INGEGNERIA NATURALISTICA”

 

Obiettivi formativi

Viene proposto un percorso formativo strutturato in due moduli distribuiti rispettivamente su 2 giornate di approccio all’ingegneria naturalistica che, se da una parte non rappresenta più una vera e propria novità nell’ambito della tutela del suolo e del controllo del dissesto idrogeologico (ormai sono passati 25 anni dalla sua diff­usione in Italia), dall’altra presenta aspetti che devono essere ancora approfonditi e messi a fuoco per evitare errori di progettazione e di esecuzione. Nelle prime 14 ore, si cercherà di definire il quadro generale della disciplina, per far conoscere le principali tecniche con approfondimenti sulle tecniche e su alcune tematiche importanti quali: Le caratteristiche biotecniche, la tecnologia del legno, la botanica, la geotecnica applicata, l’idraulica, ecc. Infine, nel secondo modulo di 14 ore si approfondiranno le tematiche di predimensionamento di queste opere. Il dimensionamento preliminare delle opere di ingegneria naturalistica si colloca tra le operazioni più importanti da svolgere prima della progettazione esecutiva delle stesse, da anteporre certamente, alle veri‑che tecniche e ai conseguenti dimensionamenti finali. Avere a disposizione degli strumenti rapidi ed efficaci, con i quali e­ffettuare delle prime verifiche e valutare se le tecniche prescelte siano o meno in grado di risolvere le problematiche in esame, è stato da sempre un obiettivo importante per chi opera nel settore. Il corso, oltre a voler aff­rontare le problematiche principali delle tecniche di ingegneria naturalistica, come per esempio le caratteristiche biotecniche delle piante impiegabili come materiale da costruzione, oppure, la corretta collocazione della disciplina nel vasto panorama degli interventi sul territorio rurale, ecc., si propone di portare il partecipante alla conoscenza degli elementi di base e ai dettagli delle singole opere e dei programmi di calcolo realizzati con fogli elettronici “semplificati” , con l’intento di poter ottenere dei risultati di orientamento che, pur con i dovuti limiti di precisione, possano fornire utili indicazioni operative preliminari in fase di progettazione.

Destinatari

L’attività formativa è rivolta a:

– Liberi professionisti appartenenti ai vari ordini professionali presenti sul territorio nazionale (Ordine degli Agronomi e Forestali, Ordine dei Geologi, Ingegneri, Architetti, ecc.).

– Dirigenti, tecnici e funzionari delle pubbliche amministrazioni coinvolti in azioni di pianificazione del territorio e interventi decisionali (Enti pubblici quali: Regioni, Province, Comuni, Comunità Montane, Consorzi di Bonifica, Servizi forestali, Enti Parco, ecc.).

– Laureandi e dottorandi di Facoltà scienti‑che che vogliano ulteriormente arricchire il loro percorso formativo.

Competenze specifi­che che sarà possibile acquisire

L’esperienza formativa permetterà ai partecipanti di conoscere gli aspetti tecnici e operativi “non rinvenibili in nessun testo o pubblicazione” e di acquisire, pertanto, specifi­che competenze riguardo alla progettazione ed esecuzione di interventi mirati di restauro ambientale con tecniche di Ingegneria Naturalistica. In particolare saranno acquisite specifi­che conoscenze riguardo ad aspetti tecnico applicativi, economico-estimativi e procedurale-amministrativi. A conclusione dell’esperienza formativa verrà rilasciato ai partecipanti attestato di partecipazione.

Verranno comunicati eventuali crediti formativi riconosciuti dai vari Ordini Professionali.

Dettagli del corso

Modulo A

Durata: 14 ore

1° giorno 8 ore – 2° giorno 6 ore

Periodo: 16 – 17 Aprile 2015

———————————-

Modulo B

Durata: 14 ore

1° giorno 8 ore – 2° giorno 6 ore

Periodo: 7 – 8  Maggio 2015

 

Sede dell’attività formativa

 

Salerno

 

Costo:

 

96 + IVA al 22 % per ogni modulo di formazione.

 

E‘ possibile partecipare anche ad un solo modulo

 

Agevolazioni e sconti

 

160,00 + IVA invece di 192,00 + IVA se si partecipa a tutti e due i moduli

 

 

La quota di iscrizione da diritto a:

 

– Cartellina con materiale didattico

 

– Coffee break

Il corso si svilupperà in 2 fasi:

– Modulo A, per un totale di 14 ore in cui è previsto un corso base, dove si defi­nirà il quadro generale della disciplina e si mostreranno le principali tecniche dell’ingegneria naturalistica e dove si faranno approfondimenti sulle tecniche e su alcune tematiche importanti quali le caratteristiche biotecniche, la tecnologia del legno, la botanica, la geotecnica applicata, l’idraulica, ecc.

– Modulo B, per un totale di 14 ore, dove si approfondiranno le tematiche di predimensionamento di queste opere. Il dimensionamento preliminare delle opere di ingegneria naturalistica si colloca tra le operazioni più importanti da svolgere prima della progettazione esecutiva delle opere; certamente da anteporre alle verifiche tecniche e ai conseguenti dimensionamenti fi­nali.

Docenti

– Dott. Ing. Gino Menegazzi – Libero Professionista – Socio esperto AIPIN

– Dottore Forestale Fabio Palmeri – Libero Professionista – Socio esperto AIPIN.

Segreteria organizzativa

Mariella Nardiello

formazione@medicert.net

info@medicert.net

www.medicert.net

089 – 220362

346 – 4729251

 

 L’ evento è Patrocinato da

Collegio Provinciale dei Periti Agrari e Periti Agrari di Salerno.

Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Salerno.

 

La Medicert Srl è Certificata UNI EN ISO 9001 : 2008

 

Programma didattico

PROGRAMMA MODULO A (14 ore)

– La disciplina ingegneria naturalistica: la sua storia la sua evoluzione, i suoi futuri obiettivi

– Le principali tecniche di ingegneria naturalistica in ambito ­uviale

– Le principali tecniche di ingegneria naturalistica in ambito di versante

– Vantaggi e svantaggi delle singole tecniche

– Casistica di opere realizzate in Italia per i diversi ambienti (alpino, appenninico, mediterraneo, ecc.)

– La bibliografia e la manualistica

– Legislazione di riferimento

– Prezziari

– I parametri base per gli interventi in ambito idraulico

– I parametri base per gli interventi in ambito di versante

– I materiali vivi da costruzione

– I materiali misti (geostuoie biodegradabili, ecc.)

– I geotessuti sintetici e la loro classificazione

– TEST FINALE

 

PROGRAMMA MODULO B (14 ore)

– Le caratteristiche biotecniche delle piante impiegabili come materiale da costruzione; organizzazione del censimento dei giacimenti vegetali, soluzioni per l’ambito mediterraneo, lo stato delle conoscenze in ambito mediterraneo

– Gli aspetti della tecnologia del legno da tenere in considerazione e le chiodature

– La vivaistica per le piante impiegabili in ingegneria naturalistica

– L’organizzazione dei lavori ed il cantiere

– La sicurezza in ingegneria naturalistica

– Le manutenzioni delle opere di ingegneria naturalistica

– Gli aspetti legati all’impiego del ‑l di ferro delle reti zincate e di altri materiali similari

– Le chiodature del legname

– Gli aspetti peculiari di 4 tecniche (palizzata viva, gradonata viva, grata viva, palificata viva di sostegno), aspetti salienti, accorgimenti particolari, esperienze

– Casi di predimensionamento – esempi di calcolo

– TEST FINALE.

 

GESTIONE EVENTI

Conferma corso

I corsi vengono confermati al raggiungimento del numero minimo di 30 partecipanti.

Per la partecipazione al corso è necessaria l’iscrizione ed aver eff­ettuato il pagamento. Compilare la Scheda adesione scaricabile dal sito www.medicert.net/formazione/ ed inviarla a formazione@medicert.net entro il 12 Aprile per il Modulo A, ed entro il 25 Aprile per il Modulo B.

MEDICERT SRL si impegna a dare comunicazione della conferma/annullamento di ogni singolo evento prima dell’inizio dello stesso.

Tutte le comunicazioni verranno inviate alle e-mail indicate dall’utente nel modulo di iscrizione.

Disdetta iscrizione

In caso di impossibilità a partecipare, dopo il pagamento della quota, verrà rimborsato:

Il 50% se la comunicazione avviene entro il settimo giorno prima dell’inizio del seminario;

Il 30% se la comunicazione avviene entro il terzo giorno prima dell’inizio del seminario; non è previsto rimborso in tutti gli altri casi.

E’ possibile, in ogni caso, sostituire la persona iscritta.

In casi eccezionali di impossibilità da parte dell’iscritto a partecipare al corso o a eff­ettuare una sostituzione del partecipante, MEDICERT SRL consentirà di spostare l’iscritto alla prima riedizione disponibile del corso immediatamente successiva (VEDI CALENDARIO ATTIVITÀ FORMATIVE ANNO 2015).

Annullamento del corso

MEDICERT SRL si riserva la facoltà di rinviare o annullare il corso programmato informando gli interessati; in tal caso provvederà al rimborso dell’importo ricevuto.

 

pdf-iconScarica la brochure dell’evento

pdf-iconScarica la Locandina

pdf-iconScarca la SCHEDA di ADESIONE

Banner
Banner
Banner
Banner

Archivi

Ecobionews

ECOBIONEWS

Direttore Responsabile
Ernesto Pappalardo

 

Direttore Editoriale:
Giuliano D’Antonio

 

Editore: Medicert srl
via Benedetto Croce,10

 

Testata registrata presso
il Tribunale Civile di Salerno
n. 35 del 21-10-2010
PI: 04045580653
cap. soc. 25.000,00 euro Int. versato