Breaking News
  • Biodiversità, attacco senza precedentiNei giorni scorsi a Parigi è stato presentato il rapporto dell’Ipbes (Onu). Biodiversità, attacco senza precedenti Tre quarti dell'ambiente terrestre e circa il 66% dell’habitat marino sono stati modificati in modo significativo. [...]
  • Condomini “aperti” e risparmio energeticoLa campagna di Legambiente “Civico 5.0” ed il racconto delle 22 esperienze attivate nella Penisola. Condomini “aperti” e risparmio energetico I modelli operativi più efficaci per adottare sistemi maggiormente sostenibili in considerazione [...]
  • Stop pesticidi, battaglia di civiltàL’obiettivo del 40% della Sau (Superficie Agricola Utilizzata) condotta con il metodo biologico entro il 2030. Stop pesticidi, battaglia di civiltà Il Wwf Italia, insieme con le associazioni che aderiscono alla Campagna [...]

Joe Biden e il nuovo piano ambientale: ecco le iniziative del neoeletto Presidente degli Stati Uniti d’America

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article
Joe Biden e il nuovo piano ambientale: ecco le iniziative del neoeletto Presidente degli Stati Uniti d’America

Dopo tormentati giorni di conteggio dei risultati elettorali, Joe Biden viene eletto 46° Presidente degli Stati Uniti d’America. Rappresentante del Partito Democratico, in questi mesi, il neopresidente – il più votato di tutti i tempi – ha presentato un interessante nuovo piano ambientale. 

Caratteristiche del progetto dedicato all’ambiente

Joe Biden ha proposto un piano da 2 miliardi di dollari per ridurre le emissioni di CO2, come punto forte del suo nuovo piano ambientale. 

Il suo obiettivo è quello di rendere l’America una superpotenza energetica, sfruttando il sistema degli appalti pubblici. Vuole arrivare ad alimentare la nazione interamente grazie all’energia rinnovabile.

Biden ha, inoltre, intenzione di promuovere l’utilizzo di veicoli elettrici. Il nuovo presidente ha ideato anche il potenziamento delle linee ferroviarie ad alta velocità, per ridurre la dipendenza del Paese dal petrolio. 

Nel suo nuovo piano ambientale, ha progettato di stimolare la costruzione di 1,5 milioni di case e di unità abitative sostenibili.

Il presidente vuole, inoltre, migliorare quattro milioni di edifici, attualmente esistenti, per renderli resistenti alle intemperie. Questa manovra ecologica gli permetterà anche di creare un milione di nuovi posti di lavoro. Posti che saranno integrati con quelli previsti per l’industria automobilistica, che verrà trasformata, al fine di renderla efficiente alla produzione di auto elettriche. 

Infine, si impegnerà affinché gli Usa arrivino a produrre zero emissioni entro il 2050.

L’accordo sul clima di Parigi

Nel nuovo piano ambientale di Joe Biden, c’è sicuramente il rientro negli accordi di Parigi.

Siglata nel 2015 da Barack Obama, insieme alla Commissione Europea per il clima, l’intesa è stata abbandonata da Donald Trump un anno fa.

L‘accordo di Parigi aveva stabilito un quadro per evitare pericolosi cambiamenti climatici. Limitando il riscaldamento globale al di sotto dei 2ºC e proseguendo con gli sforzi per limitarlo a 1,5ºC. Questo, inoltre, punta a rafforzare la capacità dei paesi di affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici, oltre a sostenerli nei loro sforzi.

La disputa con il Presidente in uscita Donald Trump

Joe Biden ha duramente criticato la gestione di Donald Trump della pandemia da Covid-19. Ha accusato il presidente in uscita di essersi mosso troppo lentamente nell’arginare i contagi.

Secondo Joe Biden, Trump avrebbe provocato la morte di oltre 200.000 americani, poiché interessato esclusivamente agli aspetti economici del Paese. Aspetti economici che, inoltre, stanno duramente danneggiando l’ambiente.

Il cambiamento climatico, infatti, non può più essere ignorato. Anzi, a causa della crisi da Coronavirus, l’urgenza di sviluppare un nuovo piano ambientale, si è fatta sempre più impellente. 

Ecco le sue parole in merito alla questione clima: 

“L’attuale crisi da Coronavirus ha distrutto milioni di posti di lavoro americani, comprese centinaia di migliaia nell’energia pulita. Ha esacerbato le ingiustizie ambientali. E tutto questo avviene in un momento in cui la scienza ci dice che non c’è tempo per ritardare il cambiamento climatico”.

Maria De Luca

0 Comments

No Comments This Article Has No Comments Yet

Sorry, either someone took all the comments and ran away or no one left any in the first place !

But You can be first to leave a comment !

Leave Your Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 × 4 =

Banner
Banner
Banner
Banner

Archivi

Ecobionews