Breaking News
  • Biodiversità, attacco senza precedentiNei giorni scorsi a Parigi è stato presentato il rapporto dell’Ipbes (Onu). Biodiversità, attacco senza precedenti Tre quarti dell'ambiente terrestre e circa il 66% dell’habitat marino sono stati modificati in modo significativo. [...]
  • Condomini “aperti” e risparmio energeticoLa campagna di Legambiente “Civico 5.0” ed il racconto delle 22 esperienze attivate nella Penisola. Condomini “aperti” e risparmio energetico I modelli operativi più efficaci per adottare sistemi maggiormente sostenibili in considerazione [...]
  • Stop pesticidi, battaglia di civiltàL’obiettivo del 40% della Sau (Superficie Agricola Utilizzata) condotta con il metodo biologico entro il 2030. Stop pesticidi, battaglia di civiltà Il Wwf Italia, insieme con le associazioni che aderiscono alla Campagna [...]

Marevivo esempio ambientalista: il 69% di mozziconi di sigarette in meno a Sorrento

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article
Marevivo esempio ambientalista: il 69% di mozziconi di sigarette in meno a Sorrento

“Piccoli gesti, grandi crimini”. Questo è il nome della campagna ambientalista che Marevivo – insieme a British American Tobacco – ha promosso a Sorrento contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette.  

Infatti, da luglio ad oggi, l’associazione Marevivo – in sinergia con il Comune di Sorrento – ha posizionato all’interno della città costiera circa 4000 posaceneri tascabili, nonché 50 nuovi cestini con posacenere incorporato. Dai risultati è emerso che l’associazione è riuscita a raccogliere oltre 10.415 metri di mozziconi di sigarette. E a promuoverne contemporaneamente una riduzione del 69% sul territorio sorrentino.

Procediamo però con ordine. Per comprendere realmente il lavoro svolto da Marevivo, dobbiamo capire quanto tempo ci voglia per smaltire una sigaretta gettata per strada o su una spiaggia. 

Quanto tempo ci vuole per smaltire un mozzicone di sigaretta?

Il mozzicone di una sigaretta – senza filtro – impiega dai 6 ai 12 mesi per dissolversi. Perché è composto di carta e fibre vegetali di tabacco, materiali il cui smaltimento varia in base alla temperatura e all’umidità in cui si trova il rifiuto. 

Inoltre, se pensiamo che sia corretto gettare i mozziconi di sigarette nell’organico, ci sbagliamo di grosso. Le sigarette vanno cestinate solo ed esclusivamente nell’indifferenziato.  

L’iniziativa “Piccoli gesti, grandi crimini” di Marevivo 

“Il mare è la nostra casa, la nostra madre, la nostra vita”. Questo è il motto di Marevivo che dal 1985 lavora per tutelare il mare, l’ambiente, le biodiversità, combattendo contro l’inquinamento e la pesca illegale.  

Nella campagna “Piccoli gesti, grandi crimini” l’associazione ha monitorato 16 siti – scelti tra le zone più frequentate nella città di Sorrento – in cui sono stati analizzati i rifiuti, prima e dopo l’inizio della campagna. 

Le indagini sono state condotte anche grazie all’ausilio di alcuni droni, fondamentali per immortalare le immagini relative ad ogni area monitorata.  

Successivamente la società Ellipsis Earth ha individuato 47 categorie di rifiuti, tra cui una relativa ai mozziconi e ai pacchetti di sigarette. 

Gli obiettivi raggiunti da Marevivo 

La campagna promossa da Marevivo – patrocinata nella fase finale dell’iniziativa dal Ministero dell’Ambiente – ha condotto a grandi risultati.

Ha infatti sensibilizzato i cittadini sulle conseguenze deleterie scaturite dai comportamenti sbagliati. Ha educato le istituzioni locali ad applicare le sanzioni previste dalla legge per chi getta a terra piccoli rifiuti. Ed ha valutato che l’abbandono dei mozziconi a terra – dopo il posizionamento nella città di Sorrento di cestini con porta mozziconi e vari portacenere – è drasticamente diminuito. 

Il commento di Raffaella Giugni 

A seguito degli obiettivi raggiunti, Raffaella Giugni – Responsabile Relazioni Istituzionali di Marevivo – ha dichiarato alla stampa quanto riportato dal quotidiano La Repubblica:

“Se non smaltiti correttamente i mozziconi di sigaretta rappresentano un danno enorme per l’ambiente: sono i rifiuti più frequenti sulle spiagge, rilasciano sostanze nocive nel mare, il loro filtro non è biodegradabile, si sminuzza in microplastiche e rimane in mare per sempre. Se tutti i comuni italiani aderissero al nostro appello, e se le persone si impegnassero a smaltire correttamente questo rifiuto, risparmieremmo all’ambiente non solo marino un ulteriore aggravamento delle sue condizioni”. 

La campagna di Marevivo “Piccoli gesti, grandi crimini” ci insegna che le azioni di ogni essere umano – seppur spontanee e inconsapevoli – sono sempre connesse con il resto del Pianeta. Tralasciamo i possibili crimini e concentriamoci su un presente meno inquinato. 

Margherita Parascandalo

0 Comments

No Comments This Article Has No Comments Yet

Sorry, either someone took all the comments and ran away or no one left any in the first place !

But You can be first to leave a comment !

Leave Your Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

diciannove − 7 =

Banner
Banner
Banner
Banner

Archivi

Ecobionews