lunedì , 29 Novembre 2021
mutuo green
Foto di Tumisu da Pixabay

Il mutuo green sempre più richiesto: tutto ciò che c’è da sapere

Il mutuo green è in rapida ascesa. Negli ultimi 9 mesi quasi il 3% dei richiedenti – come rivela un’analisi condotta da Facile.it e Mutui.it – ha presentato domanda per ottenere un finanziamento “verde” per l’acquisto della casa. Sembra una percentuale bassa. Ma non lo è affatto. Soprattutto se si considera che questa tipologia di finanziamento è destinata principalmente all’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica e in Italia appena il 10% delle unità abitative rientra in questa categoria.

Ma procediamo con ordine.

Cos’è il mutuo green?

Il mutuo “verde” – in inglese Energy efficient mortgage (Eem) – è un finanziamento a condizioni agevolate destinato ad assicurare un miglioramento dell’efficienza energetica dell’abitazione di almeno il 30%. Questa è la definizione elaborata dalla Commissione Ue insieme all’European Mortgage Federation.

In genere i mutui green vengono erogati per acquistare o costruire immobili ad alta efficienza energetica, oppure per ristrutturare l’abitazione al fine di migliorarne le prestazioni.

Perchè il mutuo green è conveniente? Perchè i principali istituti di credito propongono offerte a condizioni di miglior favore. Come tassi di interessi più bassi, sconti sullo spread della banca, sconti dedicati (ad esempio sulle polizze assicurative, per un determinato periodo di tempo).

Tipologie di mutuo green

Quelli per l’acquisto casa finanziano l’acquisto di un’abitazione ad alta efficienza energetica. Tali finanziamenti usufruiscono di condizioni di favore come, ad esempio, una riduzione dei tassi di interesse applicati.

Quelli per la ristrutturazione sono concessi a condizioni vantaggiose per coprire, in tutto o in parte, le spese legate ai lavori di ristrutturazione finalizzati al miglioramento dell’efficienza energetica dell’abitazione. Secondo quanto previsto dalla normativa europea, i lavori di ristrutturazione devono garantire un miglioramento delle performance energetiche del 30% almeno (se non di più).

Diverse banche offrono poi i mutui per la costruzione di case in bioedilizia – cioè a basso impatto ambientale – previa presentazione delle certificazioni necessarie ad attestare l’ecosostenibilità degli immobili. L’erogazione del mutuo in questo caso avviene normalmente a stato avanzamento dei lavori, cioè in più tranche. L’importo finanziato dipende dall’offerta della banca, ma varia generalmente dal 70% al 90% del valore dell’immobile. I mutui hanno quasi sempre una durata di 30 anni.

L’ascesa del mutuo green nel 2021

Come dicevamo, un’analisi condotta da Facile.it e Mutui.it ha rivelato che negli ultimi mesi quasi 3 richiedenti su 100 hanno presentato domanda per ottenere un finanziamento “verde” per l’acquisto della casa.

Studiando le 75.000 richieste di finanziamento, Facile.it e Mutui.it hanno potuto stabilire che chi ha chiesto un mutuo green ha cercato di ottenere, in media, 174.151 euro. Vale a dire il 32% in più rispetto all’importo medio normalmente richiesto agli istituti di credito per l’acquisto di una casa.

Del resto, sappiamo che l’ultima legge di Bilancio ha confermato anche per il 2021 gli ecobonus e le agevolazioni fiscali. Che si aggiungono alle condizioni già convenienti del mutuo green.

Ma quali sono le regioni con la percentuale maggiore di domande di mutuo verde sul totale richieste? Il Trentino-Alto Adige, il Veneto e la Valle d’Aosta.

In ogni caso, la diffusione del mutuo green fa ben sperare nel futuro delle abitazioni ad alta efficienza energetica.

 

Fonti: Ansa e Facile.it

Anna Gaia Cavallo

Controlla anche

Report Foreste 2021 di Legambiente: le proposte per salvare le foreste italiane

Come ogni anno l’associazione ambientalista italiana Legambiente ha pubblicato il Report Foreste 2021. Le foreste …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 14 =