mercoledì , 19 Maggio 2021
promozione bio e biodiversità nel Nord Italia
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Finanziamenti per la promozione bio e la biodiversità nel Nord Italia

Per la promozione bio e la biodiversità nel Nord Italia sono arrivati importanti finanziamenti. L’Emilia – Romagna ha ricevuto un contributo per le mense biologiche nelle scuole. In Lombardia, invece, è aperto un nuovo bando PSR (Programma di sviluppo rurale) per la biodiversità e sostenibilità ambientale. 

Ma vediamo nel dettaglio questi finanziamenti. 

L’Emilia – Romagna

Per l’Emilia – Romagna sono previsti 1,4 milioni di euro per le mense scolastiche, dei 5 milioni di euro totali previsti dal Fondo nazionale per le mense scolastiche biologiche. Grazie a questi fondi si potranno coprire spese maggiori per la somministrazione dei pasti bio, senza gravare sulle famiglie. 

Per il terzo anno consecutivo l’Emilia – Romagna si aggiudica la quota più alta, seguita da Liguria e Lombardia.

L’importo – che precisamente è di 1 milione e 471 mila euro – corrisponde a 8 milioni di pasti erogati nel 2020 ed è calcolato in base a coloro che usufruiscono del servizio. Ad ogni comune della Regione, dunque, arriverà una somma diversa.

I destinatari 

Nella provincia di Parma arriveranno 15 mila euro, mentre nel modenese arriveranno 73mila euro. Al bolognese saranno destinati 758mila euro. Al Comune di Ferrara arriveranno circa 130 mila euro, mentre al Comune di Cesena 120mila euro e 161mila euro alla provincia di Rimini. Ancora, oltre 143mila euro andranno all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Cos’altro prevedono i finanziamenti per la promozione bio e la biodiversità nel Nord Italia? 

La Lombardia

Il tema dell’alimentazione è strettamente connesso all’agricoltura. Negli ultimi anni sono aumentate sempre di più l’attenzione e il sostegno economico nei confronti dell’agricoltura biologica, fondamentale soprattutto per la salvaguardia della biodiversità.

L’agricoltura tradizionale, infatti, prevede l’uso di pesticidi chimici, fertilizzanti e monocoltura. Queste pratiche riducono la biodiversità e portano al degrado del suolo, oltre a un diffuso inquinamento chimico. L’agricoltura biologica, invece, mira a proteggere la biodiversità del suolo e a mantenere i vari cicli nutritivi che avvengono normalmente nel suolo.

La Lombardia si è distinta, dal 2015 ad oggi, per l’utilizzo dei fondi europei. In questi anni hanno beneficiato degli incentivi circa 17.000 aziende agricole. Solo nel 2020 le aziende agricole hanno ricevuto un totale di 98 milioni di euro. 

Il nuovo bando

Dal 9 aprile è aperto un nuovo bando da 44,5 milioni di euro per promuovere l’introduzione e il mantenimento di pratiche agricole a basso impatto ambientale e per la tutela della biodiversità. È possibile effettuare le domande fino al 17 maggio.

Grazie a questo bando si perseguono gli obiettivi della misura 10.1 “Pagamenti per impegni agro climatico ambientali”, la quale prevede operazioni con impegni agro – climatico – ambientali di 5 o 6 anni, che devono essere confermati annualmente. Le aziende che nel 2020 avevano preso questi impegni sono 4.123 e possono accedere a questi benefici anche nel 2021.

Questi fondi serviranno per incentivare tutti a prestare più attenzione per la tutela delle acque e dei suoli agricoli, oltre che per la salvaguardia della biodiversità e del paesaggio agrario. Come afferma Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura:

È previsto un sostegno anche alle attività di conservazione di specie e varietà vegetali e di razze animali autoctone in modo da garantire la conservazione del patrimonio genetico di interesse lombardo”.

È fondamentale, dunque, puntare sul bio e preservare la biodiversità per la nostra salute e per quella della Terra. 

 

Fonte: Agronotizie

Controlla anche

regione biologico

Una regione italiana destinerà nuove risorse al biologico

Una regione italiana sta investendo molto sul biologico. Stiamo parlando del Piemonte, che ha pubblicato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette − quattro =