martedì , 18 Gennaio 2022
foreste abbattute per produrre opuscoli di carta
Foto di jplenio da Pixabay

Deforestazione, l’Ue vuole limitare le importazioni legate ai disboscamenti

Quali sono i prodotti sa bandire e in che modo funzionerebbero i controlli? Scopriamolo insieme.

La lista di materie prime bandite

La lista delle materie prime legate al fenomeno della deforestazione è molto varia. Parliamo di numerosi stop da parte dell’Ue: legno, soia, carni bovine, caffè, cacao. E ancora: olio di palma e altri prodotti come mobili, cioccolata e cuoio.
Il modo per individuare queste materie si basa su un sistema di tracciabilità rafforzata. Nello specifico gli operatori hanno il dovere di raccogliere e comunicare le coordinate geografiche del terreno in cui sono state prodotte le merci importate. Tali controlli verranno, poi, affidati agli Stati membri, che potranno sospendere l’immissione sul mercato Ue di materie prime e prodotti ritenuti motivo di deforestazione.
Ma perché questa stretta cruciale viene anche dell’Europa?
Margherita Parascandalo

Controlla anche

Il fenomeno dei “voli fantasma” e l’allarme delle compagnie aeree: che cosa sta succedendo?

I cieli d’Europa  si stanno riempendo di “voli fantasma”, vuoti o semivuoti, causando emissioni inutili …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 15 =