Durante il 2021 i soggiorni all’aperto sia in Italia che in Europa hanno registrato una crescita  significativa per quanto riguarda le vacanze glamping.

Le vacanze glamping sono una sintesi di “glamour e camping”; definizione che indica un nuovo trend vacanziero che unisce l’amore per l’avventura tra la natura senza rinunciare al lusso.

A registralo è Pitchup.com, piattaforma europea di prenotazione di soggiorni all’aperto, che per il 2022 prevede un’ulteriore crescita per quanto riguarda il glamping. Il settore, infatti, viene percepito dai viaggiatori come una soluzione sicura, sostenibile e salutare soprattutto dopo le problematiche legate al Covid-19.

Scopriamo insieme ulteriori dettagli.

Perché le vacanze glamping?

Le vacanze glamping hanno un impatto ambientale molto inferiore rispetto ad altre tipologie di strutture ricettive.

L’impronta di carbonio, infatti, tende a essere molto più bassa rispetto ai soggiorni in hotel. Molte persone che preferiscono le vacanze glamping amano viaggiare in auto anziché in aereo. Inoltre, per questo tipo di vacanza viene usata l’energia rinnovabile e una mentalità “slow food&travel”, che promuove i prodotti locali e attività a contatto con la natura.

Pertanto indichiamo una serie di soste glamping in Italia.

Le vacanze glaming in Italia

Il primo luogo dove è possibile fare vacanze glaming si trova in Campania. Parliamo un’area di circa 400mila mq, valorizzata attraverso bonifiche mirate presso i Laghi Nabi; un’opera nata dalla rigenerazione ambientale delle ex cave di sabbia sul Litorale Domizio (Caserta).

Nello specifico, si tratta della struttura alberghiera Plana Resort & Spa, formata da tende e lodge, che galleggiano sui laghi adagiandosi su sponde e pontili fluttuanti. 

Invece, nell’area del Toblacher See, sul Lago di Dobbiaco (Dolomiti) sono state costruiti quelli che non sono dei semplici chalet, ma strutture futuristiche di stampo ambientalista.

Nello specifico parliamo delle “Skyview Chalets”: dodici glass cube, realizzate, utilizzando stoffe e legni del territorio. Le colazioni qui sono completamente bio e promuovono prodotti del territorio.

Vicino ad Aosta, nel villaggio di Etroubles, sulla strada del Gran San Bernardo, c’è il Camping Tunnel International che offre varie tipologie di alloggio: chalet, bungalow o pod. Inoltre, sulla via Francigena ci sono molti sentieri per il trekking e per i bambini che possono giocare all’aria aperta, attraverso aree a loro dedicate.

Anche in Australia, in Inghilterra e anche in Slovenia è possibile fare vacanze glamping, in maniera del tutto sostenibile e glamour. 

Fonte: huffingtonpost.it