mercoledì , 6 Luglio 2022
Foto di veeterzy da Pexels

Un legame invisibile e indispensabile alla vita delle piante, lo studio scientifico

Un legame invisibile e indispensabile alla vita è quello che hanno trovato alcuni scienziati analizzando alcune piante.

Ciò che hanno riscontrato è frutto di varie supposizioni, che derivano dallo studio del mondo vegetale. Infatti, l’analisi di alcune specie della foresta neozelandese ha portato gli scienziati a nuovissime scoperte. 

In che cosa consiste il legame invisibile? E, soprattutto, può essere vitale nel tempo per le piante in questione? Scopriamolo insieme.

La scoperta del legame invisibile e indispensabile

Gli scienziati hanno scoperto che tra gli alberi, in modo particolare tra le radici, esiste un legame che rende possibile il passaggio di risorse vitali. Tale rapporto permetterebbe di far continuare a vivere piante che dovrebbero essere morte da tempo.

La scoperta è avvenuta osservando un ceppo di albero kauri neozelandese, nella foresta di Waitakere Ranges. Il ceppo ritrovato non aveva né rami né foglie, all’apparenza sembrava morto, ma in in realtà vivo.

Incuriositi dalla situazione, gli scienziati hanno iniziato a studiare la flora circostante, notando che l’acqua aumentava di intensità ogni volta che gli alberi intorno avevano maggiori quantità di risorse idriche.

La comunicazione tra le piante 

Come ogni essere vivente, le piante non nascono o muoiono da sole.

Le piante, tra loro e con il terreno, stabiliscono dei legami invisibili e dei collegamenti a noi in parte sconosciuti, indispensabile alla vita degli alberi.

Le piante, infatti, vivono proprio come se fossero delle persone; reagiscono a stimoli luminosi, percepiscono la forza di gravità, si nutrono, crescono e si muovono, anche se in maniera impercettibile. Il mondo vegetale è capace di reagire ad attacchi da parte di organismi ostili, producendo dei composti chimici volatili, in modo da fornire una risposta significativa agli organismi ostili. Ciò capita, ad esempio, durante le infestazioni.

Le piante comunicano nel suolo con altri organismi attraverso le radici con lo scopo di stabilire una simbiosi. Questa collaborazione permette agli organismi di alimentarsi dall’arbusto e a loro volta di procurare il nutrimento necessario da restituire direttamente nelle radici. Si viene così a creare una fitta rete di connessioni per interi ecosistemi, anche per chilometri.

In questo modo, anche le piante in difficoltà sopravvivono grazie al supporto degli organismi intorno a loro.

Morena Motariello

Fonti: Ecocultura; Antropocene

 

 

Controlla anche

Dal 2024, in Francia e non solo, non sarà più possibile acquistare cani e gatti dai negozi di animali. E in Italia?

Il governo francese, nel 2021, ha approvato numerose riforme volte a vietare categoricamente la vendita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 − dieci =