sabato , 2 Luglio 2022
Foto di Ilona Ilyés da Pixabay

Ecoturismo: i parchi naturali più amati al mondo secondo Tripadvisor. Quali sono quelli italiani?

Il nostro pianeta è ricco di parchi naturali e aree verdi protette. Tripadvisor ha stilato una lista dei più amati nel mondo.

Stiamo parlando di aree che hanno conservato il loro stato ancestrale al fine di tutelarne la flora e la fauna.

Soprattutto dopo il periodo di pandemia in cui si era costretti in casa, le persone hanno ritrovato interesse verso un turismo all’aria aperta.

La classifica mondiale: la top ten

La classifica stilata da Tripadvisor è stata fatta tenendo conto delle recensioni dei turisti di tutto il mondo.

Tra le top 25 vi è anche un parco italiano, il Parco naturale del Cilento e Vallo di Diano, che si classifica al 13° posto. 

Al primo posto della classifica dei parchi naturali più amati nel mondo troviamo la Costa Rica, con il suo Parco nazionale del vulcano Arenal, ricca di vulcani, cascate e sorgenti termali. Il parco si sviluppa in pianura, è ricco di vedute panoramiche e sentieri che si snodano attraverso boschi di centinaia di anni.

Al secondo posto troviamo il Parco Corbett, in India, tra i più antichi del paese. Questaè una meta irresistibile per gli amanti della fauna selvatica che conta oltre 400 specie di piante e 550 specie di animali. In quest’area troviamo anche la tigre del Bengala, una specie a rischio estinzione.

Tra i parchi naturali più amati nel mondo anche il Parco Nazionale del Serengeti, in Tanzania, che è presente al terzo posto della classifica. Si tratta di una pianura molto ampia, ribattezzata dai Masai “il luogo dove la terra non finisce mai”. Nel Parco Serengeti è possibile assistere alla famosa migrazione annuale, la più lunga e grande in assoluto via terra.

Quarto posto per il Kenya con la riserva naturale di Masai Mara. Si trova nel Kenya sud-occidentale, al confine con la Tanzania; una zona protetta di savana con pianure e piccole colline attraversate dai fiumi Mara e Talek. Al suo interno troviamo leoni, elefanti, ghepardi, zebre, ippopotami. Ogni anno è possibile assistere alla spettacolare migrazione degli gnu.

Quinto posto ancora per l’Africa, con il Parco nazionale di Kruger, in Sudafrica. Stiamo parlando della più grande riserva di caccia a sud del continente africano. L’area è il più importante parco del paese e ospita 500 specie di uccelli, 100 specie di rettili, circa 150 specie di mammiferi. All’interno del parco Kruger troviamo anche diversi siti archeologici e una ricca e variegata flora.

Al sesto posto tra i parchi naturali più amati quello nazionale Fiordland, in Nuova Zelanda. Secondo lo scrittore Kipling, quest’area a sud dell’isola neozelandese è l’ottava meraviglia del mondo. Protagonista del parco è il fiordo Milford sound, scolpito nei ghiacciai, dove è possibile fare escursioni in bici e in kayak tra cascate e acque cristalline.

Settimo posto per l’Alaska con il Parco nazionale e riserva di Denali. A caratterizzarlo sono imponenti montagne: la più grande la Denali che appunto significa “il più grande” con oltre 6000 metri di altitudine. All’interno del Parco troviamo 167 specie di uccelli e 39 specie di mammiferi. Tra i volatili più noti vi troviamo le aquile reali, i grifalchi e le aquile di mare testabianca. I mammiferi più frequenti sono gli orsi neri e grizzly, gli alci, i lupi, le volpi e i castori. La sua flora prevede oltre 650 specie di piante che oltre che produrre fiori, producono muschi, licheni, funghi ed alghe.

All’ottavo posto troviamo di nuovo l’Africa con il parco nazionale del Kilimangiaro, in Tanzania. A caratterizzarlo è l’imponente vulcano Kilimangiaro, che con i suoi 6000 metri è la vetta più alta d’Africa e la montagna solitaria più elevata del mondo. Ai piedi del vulcano troviamo il parco che prende il suo nome e il paesaggio cambia man mano che saliamo di quota. Vi possiamo trovare lussureggianti foreste con elefanti, bufali e leopardi per poi arrivare a ghiacci ad alta quota.

Nono posto per il Westland Tai Poutini National Park, in Nuova Zelanda, che si estende su un’area di 1175 chilometri quadrati, dalle alpi meridionali alla selvaggia costa marina. Al suo interno troviamo foreste pluviali, laghi, ghiacciai e lungo la costa troviamo le rovine di città abbandonate, costruite dai cercatori d’oro nel XIX secolo.

Decimo posto per il Regno Unito, con il Parco New Forest. Il parco in questione è un’area pianeggiante, con numerose viste panoramiche e grandi sentieri, che attraversano boschi centenari. Tra questi ultimi ricordiamo il Bolderwood, foresta protetta e oasi di cervi, un tempo territorio di caccia dei re normanni.

Il resto della classifica mondiale

Gli altri parchi nella top 25 della classifica sono:

  1. Snowdonia National Park, Regno Unito
    12. Parco Nazionale di Banff, Alberta
    13. Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Italia
    14. Parco nazionale Jasper, Alberta
    15. Parco nazionale del Grand Canyon, Arizona
    16. Tarangire National Park, Tanzania
    17. Ngorongoro Conservation Area, Tanzania
    18. Freycinet, Australia
    19. Vatnajokull National Park, Islanda
    20. Parco nazionale Grand Teton, Wyoming
    21. Parco nazionale di Bryce Canyon, Utah
    22. Parco nazionaledei laghi di Plitvice, Croazia
    23. Chapada dos Veadeiros National Park, Brasile
    24. Uluru-Kata Tjuta National Park, Australia
    25. Parco nazionale di Zion, Utah.

La classifica di cui abbiamo parlato sopra prende in riferimento i viaggiatori del mondo intero.

Vediamo ora quali sono i parchi italiani più amati dagli italiani.

La classifica dei parchi più amati al mondo: la top ten

Al primo posto per gli italiani c’è il parco nazionale del Pollino, patrimonio Unesco e la più grande area protetta in Italia. Si trova tra Basilicata e Calabria, tra le province di Matera, Potenza e Cosenza. Tra le tante specie arboree al suo interno troviamo l’abete bianco, il faccio e sette tipi di acero. Tra la fauna troviamo il lupo selvatico, il falco lanario, il nibbio e il gufo reale. Vi sono anche alcuni rettili, tra cui la vipera e la biscia dal collare. Recentemente vi è stato reintrodotto il cervo.

Secondo parco preferito dagli italiani è quello del Gran Paradiso, tra le regioni Piemonte e Valle d’Aosta. Il Gran Paradiso è il parco nazionale più vecchio di Italia e si estende per circa 71000 ettari. Il suo territorio è prevalentemente montuoso ed è ricco di laghi e cascate. Tra le specie arboree troviamo l’acero, la quercia, la betulla il nocciolo. L’animale simbolo del parco è lo stambecco; sono, però, presenti anche: camosci, lupi, volpi e marmotte.

Terzo parco preferito dagli italiani è il Parco nazionale dell’arcipelago di La Maddalena. Stiamo parlando di un parco geomarino istituito nel 1994. Il territorio è prevalentemente marino e fa parte dell’area denominata Santuario per i mammiferi marini. La sua superficie terreste è di 5100 ettari, mentre quella marina di 15046 e ha una costa di 180 chilometri.

Al quarto posto della classifica italiana abbiamo il parco dell’alto Garda bresciano. Il suo territorio si estende dalla riviera di Limoni sino al confine a nord fra Lombardia e Trento. Il parco è coperto da boschi di querce, faggi, pini, e abeti rossi. Gli habitat variano da quello alpino a quello sub-mediterrano in prossimità del lago. La fauna comprende circa 250 specie di animali, tra cui il capriolo, il cervo, il camoscio, l’orso e il cinghiale.

Conquista il quinto posto il Parco Nazionale cinque Terre. Si trova in Liguria, nella provincia di La Spezia e si può dividere in zona costiera e marina. La flora ha caratteristiche mediterranee e qui sono presenti numerosi microclimi, che hanno creato una grande varietà paesaggistica. L’ambiente del Parco de Le Cinque terre presenta svariate specie animali, tra cui la volpe, il cinghiale, il ghiro e la donnola. Tra gli uccelli possiamo notare spesso in volo il gabbiano reale, il falco pellegrino e il corvo imperiale.

Di seguito gli altri posti della classifica:

  1. Parco nazionale del Circeo
  2. Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
  3. Parco naturale Regionale Litorale di Ugento
  4. Parco regionale della Maremma
  5. Wild Asinara Park

E tu sei mai stato in uno dei Parchi maturali citati?

Fonti: Tgcom24; Ecocultura

Morena Motariello

 

 

 

 

 

 

Controlla anche

Doggy bag obbligatorie nei ristoranti spagnoli, perché sprecare cibo è illegale: la legge

In Spagna, è severamente vietato sprecare il cibo. Molte aziende infatti, saranno obbligate a trasformare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

8 + 19 =