lunedì , 29 Novembre 2021

in evidenza

Emergenze ambientali tra biohacker e surriscaldamento

Il report dell’Unep: temperatura globale in vertiginoso aumento, 170 volte più velocemente del tasso naturale. Emergenze ambientali tra biohacker e surriscaldamento Le cinque priorità richiamate dall’Onu: biologia sintetica, permafrost, biodiversità, inquinamento da azoto e adattamento ai cambiamenti climatici. di Giuliano D’Antonio* La problematicità del progressivo deterioramento degli equilibri ambientali emerge in …

Continua a leggere »

Cicloturismo, risorsa e nuovo modello di mobilità

Il rapporto realizzato da Isnart-Unioncamere e Legambiente conferma la crescente diffusione delle due ruote. Cicloturismo, risorsa e nuovo modello di mobilità Oltre 6 milioni di persone hanno trascorso una vacanza in Italia utilizzando più o meno intensamente la bicicletta. di Giuliano D’Antonio* I nuovi stili di vita, l’approccio salutista all’alimentazione e …

Continua a leggere »

Tutela dell’acqua, tra emergenza e soliti ritardi

Il report sullo stato di salute dei corpi idrici italiani rivela la difficile situazione nel nostro Paese. Tutela dell’acqua, tra emergenza e soliti ritardi Legambiente: “Servono un nuovo approccio gestionale, un rafforzamento dei controlli ambientali e la completa attuazione della direttiva quadro sulle Acque 2000/60 non più rimandabile”. di Giuliano D’Antonio* …

Continua a leggere »

Plastica, a Nairobi fuga dalle responsabilità

Entro il 2030 il livello di inquinamento degli oceani diventerà ancora più grave e difficile da affrontare. Plastica, a Nairobi fuga dalle responsabilità Nessuna decisione vincolante per i governi al termine di Unea-4 (Assemblea delle Nazioni Unite sull’ambiente). Il Wwf lancia una petizione globale. di Giuliano D’Antonio* Si ripete, purtroppo, il …

Continua a leggere »

Gas serra, diete e consumo (eccessivo) di carne

Le connessioni molto strette tra cibo e inquinamento. Il 26% dei millenials è vegetariano. Gas serra, diete e consumo (eccessivo) di carne Tra le varie “ricette” per conciliare alimentazione e tutela degli equilibri ambientali il “flexitarianism” è ritenuto un tipo di nutrizione sufficientemente adeguato. di Giuliano D’Antonio* Alcuni studi molto autorevoli …

Continua a leggere »

Plastica, inquinamento inarrestabile

Oltre 270 le specie animali vittime dell’intrappolamento in reti da pesca abbandonate. Plastica, inquinamento inarrestabile Il Wwf lancia l’allarme. Ogni anno circa 100 milioni di tonnellate vengono disperse in natura a livello globale. Entro il 2030 gli oceani diventeranno gli habitat naturali più colpiti. di Giuliano D’Antonio* L’inquinamento da plastica in …

Continua a leggere »

Biodiversità, emergenza senza voce

Si riducono le varietà di coltivazioni e aumentano le razze di animali a rischio d’estinzione e la percentuale di stock ittici sovra-sfruttati. Biodiversità, emergenza senza voce Il primo rapporto globale della Fao segnala una preoccupante dinamica negativa che mette a rischio il futuro della filiera alimentare e la stessa capacità …

Continua a leggere »

Green jobs, occasioni già perse?

Attuare interventi di salvaguardia dell’ambiente significa (anche) aprire prospettive di lavoro per decine di migliaia di persone. Green jobs, occasioni già perse? Non si intravede al momento nessuna progettualità non strumentale o funzionale alla solita propaganda politica orientata al consenso immediato, mentre, invece, ci sarebbe bisogno di un piano formativo …

Continua a leggere »

Agenda 2030, Italia batti un colpo

In vista dell’evento pubblico organizzato dall’ASviS il prossimo 27 febbraio. Agenda 2030, Italia batti un colpo Strategie di medio e lungo periodo, investimenti pubblici, dialogo tra le due parti in campo (pubblico-privato), sensibilizzazione della popolazione sulle tematiche della tutela ambientale. Manca un piano operativo. di Giuliano D’Antonio* Nel momento di confusione …

Continua a leggere »

“Mal’aria”, ripartiamo dalla cultura ambientale

Nel 2018 superati i limiti di legge in ben 55 capoluoghi di provincia. Conseguenze pesanti per la salute dei cittadini. “Mal’aria”, ripartiamo dalla cultura ambientale Il rapporto di Legambiente: “Tra le principali fonti di emissione il traffico, il riscaldamento domestico, le industrie e le pratiche agricole. L’auto privata continua ad …

Continua a leggere »