mercoledì , 19 Maggio 2021
prezzo cambiamenti climatici
Foto di Comfreak da Pixabay

Qual è il prezzo che il mondo ha pagato nel 2020 per i cambiamenti climatici?

Tutto ha un prezzo. Anche i cambiamenti climatici. Il loro costo è altissimo, sia in termini di vite spezzate che in termini economici. Pensavate che fosse il Covid – 19 il nostro più grave problema nel 2020? Vi sbagliavate. Il vero dramma continuano ad essere gli eventi estremi, derivanti dall’azione dell’uomo sulla natura. Quindi qual è il prezzo esatto che il mondo ha dovuto pagare nel 2020 per i cambiamenti climatici? Ecco la risposta.

L’indagine

L’indagine è stata condotta dall’associazione umanitaria Christian Aid, che ha compilato una lista di dieci catastrofi naturali che hanno segnato l’ultimo anno.

Sei degli eventi naturali descritti dallo studio hanno avuto luogo in Asia. Soltanto le inondazioni in India e Cina sono costate 40 miliardi di dollari.

Negli Stati Uniti, uragani e incendi nelle foreste della California hanno causato la perdita di 60 miliardi di dollari.

In Africa massicci sciami di locuste hanno rovinato raccolti agricoli e vegetazione per quasi 9 miliardi di dollari.

E in Europa? Il tornado Clara – nel febbraio scorso – ha distrutto abitazioni e beni per l’equivalente di circa 3 miliardi di dollari in Irlanda, Gran Bretagna e altri paesi.

Il totale? Più di 100 miliardi di dollari. Questo è (letteralmente) il prezzo dei cambiamenti climatici. E – cosa di sicuro più grave – migliaia di persone hanno perso la vita.

Di chi è la colpa?

Sempre della mano dell’uomo, del tutto incapace di prendersi cura dell’ambiente che lo ospita.

Sia il 2019 che il 2020 sono stati anni disastrosi per il pianeta. E questo, come ha dichiarato alla Bbc Sarah Perkisn – Kirkpatrick, direttrice del Climate Change Research Centre dell’università del New South Wales in Australia, “è il risultato di un aumento della temperatura media globale del pianeta di 1 grado centigrado”.

Nel futuro la situazione migliorerà?

Nel futuro cosa accadrà? Possiamo sperare in una situazione migliore? Possiamo, quindi, iniziare ad essere ottimisti? Secondo la stessa ricercatrice no. Ed anzi, “possiamo aspettarci fenomeni climatici ancora più estremi a mano a mano che la temperatura continuerà ulteriormente a crescere”.

C’è un però. Una piccola – ma più che significativa – luce è stata accesa dal presidente degli USA Biden. Come afferma afferma Kat Krame, autrice del rapporto di Christian Aid:

“Con l’ingresso del presidente Biden alla Casa Bianca, movimenti ambientalisti che chiedono azioni urgenti in tutto il mondo, gli investimenti post – Covid nell’economia verde e un cruciale summit dell’Onu sul clima ospitato dal Regno Unito, potrebbe essere un anno di grandi opportunità sulla strada di un futuro più sicuro”.

Nel frattempo, però, nessuno porterà indietro chi ha dovuto pagare con la propria vita il prezzo dei danni causati dall’incuranza dell’uomo.

Anna Gaia Cavallo

Controlla anche

caccia illegale

La caccia illegale in Italia: un problema di cui si parla troppo poco

Sono davvero tante le vittime della caccia illegale. Il falco pellegrino, l’aquila del Bonelli, i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =