giovedì , 19 Maggio 2022
riciclare le bottiglie di plastica
Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

I modi più innovativi per riciclare le bottiglie di plastica

Le bottiglie di plastica sono tra i rifiuti più comuni, purtroppo spesso non solo nelle discariche. Secondo una ricerca di LifeGate circa il 67% degli italiani preferisce acqua confezionata. Tuttavia, molte sono le iniziative per riciclare le bottiglie di plastica o per ridurre il loro utilizzo: dalle macchinette mangiaplastica (sempre più frequenti nei supermercati), alla distribuzione di acqua ad un prezzo molto basso ad opera dei Comuni di appartenenza, ulteriormente filtrata rispetto a quella del rubinetto.

Il PET riciclato

La grande quantità di bottiglie di plastica in Italia è stata causata anche dal divieto (fino al 2020) di vendere bottiglie fatte unicamente di plastica riciclata. Dal 2010, infatti, le bottiglie in PET dovevano essere fatte almeno per la metà di plastica nuova. Dal 2021 è possibile, invece, vendere bottiglie in RPET, cioè in PET riciclato. 

A tal fine, è importate la nuova tecnologia “Xtreme Renew” con la quale è possibile riutilizzare il 100% di plastica riciclata. Secondo Sipa, inoltre, questa tecnologia permette di risparmiare quasi il 30% dell’energia necessaria alla produzione delle bottiglie e di ridurre del 79% le emissioni di anidride carbonica.

Dalla plastica all’abbigliamento

Per riciclare le bottiglie di plastica, vi sono anche altri modi. Ad esempio, dalle bottiglie si possono ottenere delle magliette. 

È quello che fa Kastifel, linea di abbigliamento del Colorado che ottiene, dalle bottiglie, i tessuti jersey – knit e pile. I colori delle magliette derivano dal colore delle bottiglie di plastica e non dai coloranti aggiunti. 

Anche in Italia, a Prato, il brand Rifò produce t – shirt in cotone e poliestere 100% rigenerati, utilizzando gli scarti tessili e le bottigliette di acqua. Risparmia, quindi, sull’utilizzo di agenti chimici e sullo spreco di risorse limitate, come l’acqua. Da un calcolo, con 90 magliette realizzate da Rifò verranno risparmiati 240.300 litri di acqua e verranno riutilizzate circa 500 bottigliette di plastica.

Dalla plastica alle strade

Un altro metodo per riciclare le bottiglie di plastica è costruire strade. Ne sono un esempio una strada nel Nord di Londra, una piazza a Bangalore (in India) e una via di Vercelli. Tutte e tre, infatti, sono pavimentate con asfalti che contengono plastica di scarto, impossibile da riciclare in modo diverso.

La città di Bangalore è la prima città ad aver avviato queste costruzioni, da ormai circa venti anni. Ha pavimentato con la plastica 3.000 chilometri di strade, utilizzando circa 15.000 tonnellate di rifiuti di plastica. 

Il mix tra bitume e plastica favorirebbe una migliore tenuta nel tempo della strada e ridurrebbe anche i costi di manutenzione. Inoltre, determinerebbe un aumento della resistenza alle escursioni termiche e ai raggi ultravioletti.

“Riciclare la plastica è costoso e complicato. Se si potesse darle un valore trasformandola in reti da pesca, in carburante o in materiale per le pavimentazioni e per le costruzioni non verrebbe dispersa sul territorio, non verrebbe bruciata e non finirebbe nell’oceano”. Questo afferma Doug Woodring, fondatore di Ocean Recovery Alliance, una Ong che combatte l’inquinamento da plastica degli oceani.

Marianna Fierro

Controlla anche

Fotovoltaico da balcone, risparmiare energia anche in casa

Con l’aumento delle bollette, un valido metodo per risparmiare sui costi, consiste nell’utilizzare un impianto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 12 =